mercoledì 4 marzo 2015

Abiti di carta

Abiti di carta, cuciti e rifiniti di tutto punto, piccoli gioielli di tecnica e passione, in bilico tra design, moda e comunicazione artistica. Kelly Murray, Gary Harvey e Caterina Crepax sono i nomi dei principali attori di questa interessante "moda".

Gary Harvey è un nome di primo piano, designer di Levi’s, specialista in eco-couture, le sue realizzazioni si trovano al MoMA (Museum of Modern Art), e meravigliose modelle hanno  indossando i suoi capi ecologici sulle pagine di Vogue, Elle, I-D, Vanity Fair, The Times.
Le foto che seguono mostrano due di questi interessanti abiti di carta.




Kelly Murray è un creativo ed un fotografo di talento. Per realizzare l'abito che presentiamo ha utilizzato una dozzina di elenchi telefonici, forbici e colla, e tanta creatività. 
Sono giovati due mesi di lavoro per realizzare quest’abito bellissimo, con una spirale di carta plissettata a formare la gonna a balze, ed una fascia larga che stringe il punto vita, segue la schiena, accarezza le spalle scoperte e disegna la scollatura aderente.
Ecco le foto:





Caterina Crepax (Milano,1964) ha sempre desiderato lavorare con la carta, desiderando sperimentare e con l’idea di poter stupire. Mostra grande attenzione per il riciclo, il riutilizzo di materiali cartacei di uso comune come gli aridi scarti della burocrazia - scontrini fiscali, documenti triturati, bordi forati dei tabulati del computer o avanzi di lavori di tipografia - ama l’ironico gioco della metamorfosi, della loro trasformazione in “tessuti” preziosi, in abiti sontuosi dai dettagli sorprendenti, raffinati oggetti del desiderio.
Ecco alcuni suoi lavori:






Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare:

Related Posts with Thumbnails