mercoledì 22 luglio 2009

Rolf Armstrong pin-up artist

Ci sono artisti, pur bravi, che non sono abbastanza conosciuti, ignorati dalla quasi totalità delle persone. Tra questi c'è Rolf Armstrong.
Armstrong nacque a Bay City, Michigan, il 21 aprile del 1889. Presto si trasferì a Chicago, dove frequentò l'Istituto d'Arte. Dopo tre anni di studio con Giovanni Vanderpoel, si spostò a New York City dove ebbe modo di studiare con Robert Henri. Qui Armstrong cominciò a farsi le ossa affinando notevolmente le sue capacità espressive e la tecnica di disegno. In quegli stessi anni si dedicò all'attività sportiva, frequentò il New York Athletic Club, con così tanto entusiasmo che in quel periodo era altrettanto probabile trovarlo a boxare tanto quanto a disegnare. Dopo un viaggio a Parigi nel 1919 - fatto per studiare presso l'Accademia Julian - Armstrong tornò nuovamente a New York dove inaugurò il suo studio d'arte. Nel 1921 si trasferì a Minneapolis per intraprendere una collaborazione con la Brown & Bigelow.

Durante il 1920 e il 1930, il suo lavoro è apparso su molte pubblicazioni di taglio musicale, così come sulle copertine di molte riviste. Parecchie stelle di prima grandezza posarono per i suoi ritratti, tra queste ricordiamo gente come Mary Pickford, Greta Garbo, e persino Boris Karloff - un vero mito di quegli anni.

Il lavoro di Armstrong per la Pictorial è stato in gran parte responsabile del successo di quella rivista che raggiunse una tiratura di oltre due milioni di copie nel 1926! Un risultato eccellente. Molte pubblicazioni cominciarono presto a chiedere i suoi lavori, e la sua arte fu usata in varie campagne pubblicitarie per la stampa.

Un anno più tardi, il più venduto al calendario artistico Brown e Bigelow portava la sua firma. I successi continuarono per tutto il resto della sua carriera. Nel 1930, la RCA lo ingaggiò per dipingere delle eleganti e raffinate pin-up con lo scopo di pubblicizzare i propri prodotti, e nel 1933 la Thomas D. Murphy gli propose un contratto per produrre una serie di dipinti volti a valorizzare la loro linea.


Rolf Armstrong morì nel 1960, sull'isola di Oahu, Hawaii, come uno dei migliori "pin-up artist" della prima metà del 20 ° secolo.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare:

Related Posts with Thumbnails