venerdì 23 novembre 2012

Mungi, mungi ... è sempre lo stesso latte.

 
 
Ci risiamo, come sempre. Un esempio tra gli esempi. Passa il tempo, cambiano i marchi, sfumano i target, ma la <<creatività>> di certe agenzie non cambia. La nuova campagna pubblicitaria di Jadea presenta Belen Rodriguez quasi senza mutande. Almeno - a differenza di altre campagne - Jadea è una azienda di intimo, e se non altro il prodotto è ben visibile.
Le foto vedono la testimonial protagonista con indosso la lingerie giovane e colorata, nessuno sfondo, ma la sensualità della modella argentina protagonista della scena e la farfallina è in bella vista. Si può fare di meglio? E' impossibile trovare soluzioni differenti quando si promuovono mutande? La coerenza tra un culo e un intimo può essere sovvertita da un po' di creatività? C'è bisogno di rivolgersi a grandiose agenzie internazionali per produrre questo tipo di visual?





 
Mettere Belen nella categoria degli articoli intitolata "bruttissime" da' certe soddisfazioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare:

Related Posts with Thumbnails