martedì 31 luglio 2012

Candy Chang ed il coinvolgimento

Candy Chang è una persona fuori dagli schemi. Fa cose interessanti. Alcune coinvolgenti. Produce dei "social network" da strada, pone domande semplici ed efficaci, rende le persone partecipi. Questo è il suo modo di fare arte/comunicazione. 
"Before I die" è il titolo di una sua installazione, realizzata a New Orleans, attraverso la quale Chang invita i passanti ad esprimere cosa vorrebbero fare prima di morire. La frase principale in bianco su fondo nero, quelle dei passanti con gessetti colorati, per una interessante visione d'insieme.






Non è la prima volta che Candy Chang si esibisce in azioni di coinvolgimento. Altrettanto interessante è stata la proposta di rivisitazione della realtà intitolata "I Wish this was". Ne vediamo un estratto qui a seguire.








Continuo presentandovi un ulteriore lavoro di questa interessante artista. Si tratta di "Career path", un lavoro commissionato per University of Turku (Finlandia), nel 2011. L'aspetto che mi ha colpito di questa azione, come delle altre, è la grande partecipazione delle persone, in maniera corretta, ordinata, coerente. Le scritte sono pulite, rispettose del lavoro effettuato, in armonia con la proposta. Tanto di cappello!





Ancora una proposta interessante, questa volta destinata a raccogliere informazioni sugli appartamenti, i costi, e gli stili di vita. Dai dati raccolti sono stati tratti grafici informativi diffusi successivamente. Questo intervento è stato denominato "Post-its".




L'ultima azione che vi propongo si intitola "Looking for love again" ed è stata commissionata alla Chang dall'Alaska Design Forum per creare un progetto di arte pubblica attraverso la costruzione più alta della città di Fairbanks.






Sul suo sito personale troverete tantissimo materiale che la riguarda, numerose altre sue realizzazioni artistiche, interventi, ed opere grafiche. Qui mi piace riportare la frase con cui apre la sua biografia "Candy Chang is an artist who wants to make cities more emotional. She believes in the potential of sharing more in public space to improve our communities and our personal well-being".



Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare:

Related Posts with Thumbnails