lunedì 7 settembre 2009

Gli uomini di ghiaccio di Berlino

Singolare iniziativa del WWF in Germania: Omini di ghiaccio che si sciolgono di fronte ad una sede istituzionale. A significare che i cambiamenti climatici sono una minaccia anche per la nostra stessa sopravvivenza. Il 2 settembre 2009, il World Wildlife Fund ha patrocinato una manifestazione straordinariamente toccante nella pubblica piazza Gendarmenmarkt di Berlino.
L'artista brasiliana Nele Azevedo ha creato un migliaio di uomini minuscoli in ghiaccio e poi li ha posizionati sui gradini della Concert Hall, sede del rinomato Berlino Konzerthausorchester. L'artista ha dichiarato in un'intervista. "Sono contenta perchè attraverso l'arte si può anche parlare di questioni urgenti che minacciano la nostra esistenza su questo pianeta."
Li ha lasciati a sciogliersi sotto il sole caldo di fine estate per attirare l'attenzione, per evidenziare lo scioglimento delle calotte polari di ghiaccio in Antartide e in Groenlandia. Il WWF mette in guardia, e suggerisce che tali mutamenti climatici potrebbero portare ad un preoccupante innalzamento del livello del mare, ed al rilascio di ancora maggiori quantità di gas serra nell'atmosfera terrestre.

Il dibattito sulle questioni climatiche e sugli interventi necessari si trascina da anni, senza modifiche sostanziali nel modo in cui abbiamo scelto di vivere e condurre le nostre attività. Forse è perché pensiamo che abbiamo ancora molto tempo per decidere cosa fare. Gli "ice men" potrebbero aver pensato così, eppure il loro tempo è scaduto molto rapidamente. E noi quanto ne abbiamo ancora?

1 commento:

  1. Molto interessante. Mi pare che aevano già fatto una cosa uguale mesi fa, ma non sono sicurissima.
    Se lo scopro te lo dico.

    RispondiElimina

Ti potrebbero interessare:

Related Posts with Thumbnails